L'aranciata? Almeno il 20% deve essere succo d'arancia

Bevande a base frutta devono aumentare il contenuto: più frutta anche nelle bibite che finora ne avevano solo il gusto

Da pochi giorni sono entrate in vigore le disposizioni previste dalla legge 161 del 30 ottobre 2014; scattate trascorsi 12 mesi dal perfezionamento con esito positivo della procedura di notifica alla Commissione europea del provvedimento in materia di bevande a base di succhi di frutta. Il tutto come richiamato dal comunicato della Presidenza del Consiglio del 24 maggio 2017.

Il provvedimento innalza dal 12% al 20% il contenuto di succo d'arancia delle bevande analcoliche prodotte in Italia e vendute col nome di arancia a succo, oppure recanti denominazioni che a questo agrume si richiamano.

Agriturismo

tutti gli agriturismi dell'Emilia Romagna

Compro e Vendo

mercatino dell'usato agricolo emiliano-romagnolo

consulta la Guida per una spesa a filiera corta!

Intranet

Agrimpresa

Agrimpresa

leggi on line l'ultimo numero del magazine della Cia Emilia-Romagna

Joomla templates by Joomlashine